Una fastidiosa dicotomia.

Per chi é nato in Sardegna (o in Italia), l’appartenenza alla religione Cattolica viene solitamente data per scontata. Quando si incrocia qualcuno per strada, o ci presentano uno sconosciuto, diamo quasi per scontato che sia almeno Cristiano, solitamente con un gran numero di distinguo (“credo ma non mi piace la chiesa”, “credo ma non pratico”, etc.) ma sempre con una base che é data per assunta su un semplice calcolo delle probabilitá  (basato su una statistica falsata, ma tant’é…). Il Cristianesimo (Cattolico) é l’unica religione conosciuta.

Cosí, quando ci si ritrova in contesti nei quali salta fuori la religione, molte persone cascano in una fastidiosa dicotomia: scoprono che non sei Cristiano e ti chiedono se sei Ateo.

Le due categorie sembrano le uniche ammesse per larga parte della popolazione. O credi nel Dio di quando andavi a catechismo, oppure non ci credi.

Alla fine del 1600, vengono pubblicati – postumi – i Pensées di Pascal (1623 – 1662), nei quali si trova la famosa “Scommessa di Pascal”, che cerca di pesare con i criteri della matematica la decisione se credere o meno in Dio.

Il pensiero comune odierno si situa sullo stesso errore di fondo. Pascal considerava una situazione binaria, da un lato “Dio” e dall’altra il “non Dio”, assumendo una definizione di Dio data per scontata.

Ma se questa definizione binaria viene meno, e Dio diventa una molteplicità di vedute religiose, l’intera struttura a supporto della sua tesi crolla. Non è più una questione di credere o meno, ma di credere in “qualcosa” o in “niente”, con la morte essendo, come sempre, il supremo discrimine.

Quando dico “non sono Cristiano”, non sto affatto dicendo “sono Ateo”. Lungi da me, sono dall’altra parte dello spettro, sono politeista – pur credendo in un principio unico che si allontana però dalla definizione del Dio Abramitico.

Non sono dunque né Ateo né Irreligioso. Ho semplicemente un pensiero diverso.

Su quello che succede poi quando specifico che “Sono Pagano”, bisognerà scrivere un pezzo a parte…🙂

1 Commento

Archiviato in Death, Lifestyle, Paganism

Una risposta a “Una fastidiosa dicotomia.

  1. Pingback: Ah, e cosí sei pagano? | The Boar & Bones Inn

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...