La T(r)olleranza

Ho avuto modo, da poco, di leggere una nota su FB della sorella di un’amica, che rifletteva sulla “tolleranza” e il “politicamente corretto”. Si tratta di una nota interessante, che mi ha spinto a riflettere sopra l’argomento. Come qualcuno di voi saprá, il tema della tolleranza mi é particolarmente caro, e se ne discute spesso con gli amici.

Senza avere la pretesa di voler esaurire il tema in queste poche righe, la riflessione che mi premeva condividere parte dal significato della parola. Nel linguaggio comune, infatti, “tolleranza” viene usato con due accezioni profondamente diverse: una “alta”, che indica serena accettazione, e una “bassa” che indica invece sopportazione. Il secondo significato, in particolare, domina nel linguaggio parlato.

Se io dicessi “sono molto tollerante con i negri”, mi si scatenerebbe contro l’inferno, e non senza motivo. Si tratta di una frase che sottintende una certa “sopportazione” dell’altro e quindi, intrinsecamente, indica che l’altro ha un qualcosa di negativo (l’essere di colore appunto) che dovrebbe in qualche modo meritare questa sopportazione. In definitiva, una frase come quella dell’esempio risulta essere profondamente razzista.

Ne deriva che la “tolleranza” intesa in senso positivo non possa che essere la serena accettazione, ovvero il non essere turbati dalla diversitá del prossimo. Che tu sia cristiano o musulmano, che tu sia credente o ateo, che tu sia onnivoro o vegetariano: hai fatto la tua scelta e io la accetto anche se non la condivido. Questa é tolleranza. Essere pronti a difendere il diritto del prossimo ad avere una propria opinione, anche se questa é differente dalla propria.

Ed é per questo che “tolleranza” e “politically correct” non vanno bene a braccetto. Il secondo é un paravento, un insieme di leggi non scritte che si sforzano di evitare che questo o quel gruppo restino offesi da una dichiarazione o un gesto. Ma in un regime di tolleranza, questo non puó avvenire. Perché, per esempio, fumare in televisione dovrebbe essere politcamente scorretto se non in base a una intolleranza verso i fumatori? “Eh, ma fumare fa male.” dirá qualcuno. “E sti cazzi!” risponderei. Fa male a chi fuma, forse ai fumatori passivi, ma certo non a chi vede fumare dall’altra parte di uno schermo. “Ma porta all’imitazione.” “E sti cazzi quadri!”, se un individuo non ha il minimo di carattere necessario a fare le proprie scelte non deve essere difeso! Anche perché é profondamente ipocrita proibire il fumo durante le trasmissioni e mandare la pubblicitá di McDonalds, del botulino o di qualche superalcolico subito dopo.

Cosí il cavaliere del politicamente corretto diventa un intollerante inquisitore, un censore sfegatato che non perde occasione di ergersi a paladino di quei gruppi che sono tutelati (e trascurando in pieno quelli che non lo sono). Cessa di essere tollerante (se mai lo é stato) e diventa tRollerante, una figura che si aggira per la societá (o anche meglio, nei meandri dei social network dove la sua opera suscita il massimo di reazioni col minimo del rischio) per castigare le posizioni altrui in nome di un “bene superiore” che é in realtá una vuota imitazione di ció che vorrebbe essere.

Il “politically correct” é infatti sempre piú un tentativo di evitare argomenti di confronto e discussione, che potrebbero portare invece a una crescita. In parte questo é dovuto al fatto che si discute sempre meno e si litiga sempre piú, e qualsiasi tentativo di discussione sfocia in un arroccarsi nelle rispettive posizioni. In altra parte é invece legato al voler evitare qualsiasi situazione di disagio. Entrambe, dunque, causate da un’insicurezza di fondo.

Dobbiamo smetterla di essere “politicamente corretti” e preoccuparci di essere coerenti, informati, tolleranti e rispettosi. Il resto verrá da sé.

Lascia un commento

Archiviato in Lifestyle

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...